Analisi
Attualità della settimana 8 anni fa - lunedì 3 agosto 2009
Gli investitori vogliono vedere, dietro l’assenza di dati macroeconomici deludenti un segnale di forte ripresa. Noi preferiamo rimanere prudenti.

ATTUALITÀ DELLA SETTIMANA

Gli investitori vogliono vedere, dietro l’assenza di dati macroeconomici deludenti un segnale di forte ripresa. Noi preferiamo rimanere prudenti. I dati pubblicati settimana scorsa rimarcano, ancora una volta, la grande precarietà dell’economia americana. Di certo il peggio sembra essere alle nostre spalle, ma parlare di ripresa ci pare ancora troppo presto. La crescita della disoccupazione è molto preoccupante. Le conseguenze di questo aumento peseranno ancora sui consumi delle famiglie.

Gli investitori si sono sollevati, vista l’assenza di notizie preoccupanti. A questo dobbiamo aggiungere risultati trimestrali superiori alle attese. Sino ad oggi il 75% delle società che compongono l’indice S&P 500 hanno pubblicato risultati migliori del previsto, anche se in forte ribasso rispetto all’anno scorso.

L’S&P 500 cresce dello 0,8%, mentre il DJ Stoxx 50 guadagna l’1,9%.

Il settore delle telecomunicazioni (+2,7%) ha tratto profitto dai buoni risultati pubblicati da BT (+9,9%), Telefonica (+2,4%) e France Telecom (+5,8%). Tre titoli da mantenere. Un altro punto a favore è il fatto che tutti i grandi del settore hanno confermato le loro previsioni per il 2009.

I titoli legati all’auto hanno guadagnato il 4,3%, nonostante la pubblicazione di risultati deludenti. Gli investitori hanno preferito valutare la buona tenuta della liquidità, derivante dalla diminuzione del magazzino. Il semestre in corso sarà molto più difficile. Preferiamo stare lontani da questo settore.

condividi questo articolo