Analisi
Casino 8 anni fa - venerdì 25 settembre 2009
Si riorganizza in tempi rapidi

Si riorganizza in tempi rapidi

Prezzo al momento dell'analisi (24/09/2009): 54,41 euro

Il gruppo punta a rafforzarsi nei piccoli negozi e nei Paesi emergenti. Tenta, inoltre, di valorizzare il patrimonio immobiliare, di ridurre i costi e di rafforzare la struttura finanziaria. L’azione resta però cara.
> Vendere

Nel primo semestre gli utili di Casino (CASP.PA) sono aumentati dell’1,3% (compresi gli elementi straordinari), ma il suo fatturato è diminuito del 2,6%. La buona crescita delle vendite all’estero non è infatti bastata a compensare il crollo in Francia. Già a marzo il gruppo aveva deciso di accelerare il piano di riorganizzazione che prevede economie per 150 milioni di euro nel 2009 e 300 milioni nel 2010. In quest’ottica, ha ridotto le scorte, trasferito un’altra quota dei suoi beni immobiliari a Mercialys (controllata immobiliare quotata in Borsa) e pagato una parte del dividendo sotto forma di azioni Mercialys. Ora, per rafforzare ulteriormente la struttura finanziaria e ridurre l’indebitamento, Casino prevede di cedere, da qui a fine 2010, attività per 1 miliardo di euro. L’offerta (piuttosto generosa) dell’olandese Jumbo per la sua partecipazione del 57% nella catena olandese Super de Boer arriva quindi al momento giusto. Se andrà in porto, l’operazione le farà incassare in un colpo solo 275 milioni di euro. Stimiamo attualmente un utile per azione di 4,77 euro nel 2009 (e non più di 4,38 euro), 4,94 euro nel 2010 (non più 4,51 euro) e 5,14 euro nel 2011.

condividi questo articolo