Analisi
Intel 8 anni fa - venerdì 16 ottobre 2009
Risultati trimestrali di tutto rispetto

Risultati trimestrali di tutto rispetto

Prezzo al momento dell'analisi (15/10/2009): 20,67 USD

I risultati trimestrali e le prospettive annunciate dal management superano nettamente le attese. Non è però il caso di lasciarsi prendere dall’euforia. Ai prezzi attuali, l’azione resta correttamente valutata.
> Mantenere

Nel terzo trimestre l’utile per azione di Intel (INTC.O) è sceso del 7% su base annua, ma rispetto al trimestre precedente il fatturato (+17%) e gli utili industriali (+73%) hanno realizzato un balzo spettacolare; segno che i produttori di computer stanno ricostituendo le scorte di microprocessori e chip per rispondere al crescente successo dei PC portatili e dei mini-computer. Secondo noi, però, questa ripresa dei risultati del gruppo, più precoce delle attese, rischia di essere quasi terminata. L’ulteriore miglioramento dei risultati atteso per il quarto trimestre dovrebbe infatti essere solo stagionale (tradizionalmente è il trimestre più favorevole a Intel). Certo nel 2010 il gruppo beneficerà del lancio di Window 7 di Microsoft, che sosterrà le vendite di PC sia per famiglie sia per imprese (ricominceranno a spendere per l’informatica). I prezzi di vendita dei microprocessori e dei chip resteranno però sotto pressione (crescente peso sulle vendite di quelli meno redditizi destinati ai mini-computer) a scapito dei margini industriali di Intel (rapporto tra utili industriali e fatturato). Alziamo le stime sull’utile per azione a 1,07 dollari per il 2009 e a 1,30 dollari per il 2010.

condividi questo articolo