Analisi
BCP 8 anni fa - giovedì 19 novembre 2009
Terzo trimestre deludente

Terzo trimestre deludente

Prezzo al momento dell'analisi (18/11/2009): 0,93 euro

I risultati del terzo trimestre della portoghese BCP sono inferiori alle nostre attese. Abbassiamo quindi le nostre stime sugli utili del gruppo. L’azione è cara.
> Vendere

Nei primi nove mesi BCP (BCP.LS) ha realizzato un utile per azione di 0,03 euro: un valore che corrisponde a una crescita del 16%, tenendo conto che gli utili sono stati diluiti su un maggior numero di titoli a causa dell’aumento di capitale effettuato a aprile 2008. Il risultato è, in ogni caso, deludente: gli utili sono infatti arretrati del 24,9% rispetto al secondo trimestre. Certo il margine finanziario (differenza tra gli interessi incassati sui prestiti e quelli pagati sui depositi) è salito del 6,9% rispetto al trimestre precedente, grazie soprattutto alla salita degli interessi praticati sui prestiti, ma le operazioni finanziarie hanno registrato un saldo negativo nel trimestre. Inoltre i costi operativi sono cresciuti del 6,1% rispetto al secondo trimestre e gli accantonamenti per i prestiti a rischio sono aumentati del 9,8%. Tenendo conto dei risultati presentati, abbassiamo le stime sull’utile per azione da 0,05 a 0,04 euro per il 2009. Nel 2010, la disoccupazione elevata continuerà a provocare un aumento dei crediti a rischio, mantenendo i risultati della banca sotto pressione. Per il prossimo anno portiamo quindi le stime sull’utile per azione da 0,07 a 0,05 euro. Ai livelli attuali, l’azione resta cara.

condividi questo articolo