Analisi
Headwaters 8 anni fa - giovedì 12 novembre 2009
Una boccata d’ossigeno a caro prezzo

Una boccata d’ossigeno a caro prezzo

Prezzo al momento dell'analisi (11/11/2009): 4,49 USD

Il rifinanziamento del debito fa gonfiare gli oneri finanziari. Per compensarli, malgrado il netto calo dei costi, le vendite del gruppo dovranno necessariamente crescere. Titolo correttamente valutato.
> Mantenere

In chiaroscuro i risultati del quarto trimestre 2008/09 (l’esercizio si è chiuso il 30 settembre) di Headwaters (HW.N). Se infatti gli importanti sforzi di ristrutturazione hanno fatto migliorare il margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato), il calo delle vendite, più pronunciato delle attese, ha pesato molto sui risultati, penalizzati anche dai tassi d’interesse (quasi raddoppiati rispetto 2007/08) per rifinanziare il debito. Il gruppo è così sprofondato in rosso (-0,07 dollari per l’esercizio 2008/09); uno scenario che rischia di ripetersi anche nell’esercizio in corso. Per il 2009/10 il management – malgrado la conclusione di numerosi contratti nei prodotti derivati dalla combustione del carbone (39% dell’attività nel 2009) e gli attesi frutti del piano di rilancio americano, che ha stanziato ben 48 miliardi di dollari per il settore edilizio – si aspetta infatti una stagnazione dei ricavi; una previsione certo pessimistica, ma che condividiamo vista la mancanza di visibilità sulla ripresa del settore immobiliare residenziale negli Usa. Stimiamo una perdita per azione di 0,25 dollari per il 2009/10 e un utile per azione di 0,11 dollari per il 2010/11.

condividi questo articolo