Analisi
Tod's 8 anni fa - lunedì 16 novembre 2009
Ricavi nei primi 9 mesi: +1,8%

Ricavi nei primi 9 mesi: +1,8%

Prezzo al momento dell'analisi (13/11/09): 50 EUR

I primi 9 mesi non hanno registrato una contrazione dei risultati e il gruppo si dimostra ben attrezzato per superare la crisi. Peccato, però, che il prezzo di Borsa ne tenga già conto e che il titolo sia molto caro.
>Vendere

La crisi economica ha avuto, tutto sommato, effetti contenuti sui risultati di Tod's che ha visto le vendite crescere dell'1,8% nei primi 9 mesi del 2009 rispetto ai primi 9 mesi del 2008. A spingere le vendite è stato il marchio Hogan (+11,4%, vale circa un terzo del giro d'affari), mentre ci sono state contrazioni per i marchi Tod's (-1,9%, pesa per circa metà del fatturato), Fay (-3,1%) e Roger Vivier (-15,1%). A livello merceologico sono andate bene le calzature (+5,8%, pesa per oltre i due terzi delle vendite). Meno bene pelletteria e accessori (-11,4%) e abbigliamento (-1%). Dal punto di vista dei conti questo andamento delle vendite si è tradotto in un utile industriale sostanzialmente stabile. Per quanto i risultati dei primi 9 mesi non possano essere considerati rappresentativi dell'andamento della società nel corso di tutto l'anno (ricavi e costi non vengono generati in maniera uniforme in ogni mese dell'anno a causa della stagionalità del settore), la società conferma di avere attese positive per l'intero 2009. Stimiamo un utile per azione di 2,83 euro per il 2009, valore che dovrebbe salire a 3,05 euro nel 2010. Nonostante le buone prospettive, ai prezzi attuali il titolo è molto caro.

condividi questo articolo