Analisi
EDP 8 anni fa - venerdì 12 marzo 2010
Nonostante la crisi economica, la portoghese EDP ha chiuso il 2009 con risultati incoraggianti e mantiene ancora delle buone prospettive di crescita.

Risultati senza sorprese

Prezzo al momento dell'analisi (11/03/2010): 2,89 euro

Nonostante la crisi economica, la portoghese EDP ha chiuso il 2009 con risultati incoraggianti e mantiene ancora delle buone prospettive di crescita. Ai prezzi attuali l’azione è conveniente e poco rischiosa.
>Acquistare

Nel 2009 gli utili di EDP (EDP.LS) sono scesi del 6,2% (a 0,28 euro per azione) rispetto all’anno precedente. Il 2008 aveva però beneficiato di alcuni incassi straordinari senza i quali l’utile risulta in crescita dell’11%. Il gruppo ha sfruttato il buon andamento delle energie rinnovabili (aumento della capacità installata), attività che rappresenterà la sua principale fonte di crescita nei prossimi anni. Inoltre, la scelta di vendere anticipatamente l’energia a prezzi più elevati ha permesso di contrastare il calo delle tariffe dell’elettricità soprattutto in Spagna. Infine, nel corso dell’ultimo trimestre il gruppo ha beneficiato della ripresa della domanda elettrica in Brasile. Nonostante la congiuntura difficile l’utile industriale è così cresciuto del 6,6%, grazie anche al buon controllo dei costi. Quanto all’indebitamento, è aumentato meno dell’1% nonostante gli importanti investimenti effettuati. EDP è una società solida, che combina un basso profilo di rischio (l’attività è, in buona parte, regolata da norme di legge) con prospettive favorevoli, soprattutto nell’energia eolica. Confermiamo le stime sull’utile per azione a 0,30 euro nel 2010 e 0,32 euro nel 2011. Il titolo è conveniente.

condividi questo articolo