Analisi
De' Longhi 8 anni fa - lunedì 12 aprile 2010
Gli incentivi sosterranno le vendite?

Gli incentivi sosterranno le vendite?

Prezzo al momento dell'analisi (09/04/10): 3,16 EUR

Gli incentivi per la sostituzione degli elettrodomestici non sono destinati ai prodotti di punta di De’ Longhi. Le sue vendite non dovrebbero quindi trarre molto profitto da questo provvedimento. Il titolo è caro.
>Vendere

Gli incentivi concessi dal Governo per l’acquisto di nuovi elettrodomestici, in partenza questa settimana, potrebbero aiutare De’ Longhi a incrementare ulteriormente le vendite? Difficile, perché gli incentivi verranno concessi solo per la sostituzione di vecchi elettrodomestici e solo per alcuni di questi, come per esempio forni elettrici, piani cottura, cappe, lavastoviglie… In pratica per gli elettrodomestici più grandi che, purtroppo, De’ Longhi non produce. Il gruppo è specializzato nella produzione di piccoli elettrodomestici come forni a microonde, friggitrici, piccoli forni elettrici, e ha il suo punto di forza nelle macchine per il caffè. Anche se gli incentivi sugli elettrodomestici potrebbero non incrementare le vendite del gruppo, o addirittura peggiorarne i conti – invece che comprare piccoli elettrodomestici i consumatori potrebbero essere spinti verso i grandi – può darsi però che il titolo in Borsa possa beneficiare di qualche piccolo rialzo, trainato da una possibile crescita dei titoli del settore. Ai prezzi attuali e alla luce delle prospettive del gruppo – stimiamo un utile per azione 0,2 euro nel 2010 e di 0,21 euro nel 2011 – il titolo è però già caro e il nostro consiglio resta vendere.

condividi questo articolo