Analisi
AB InBev 8 anni fa - venerdì 7 maggio 2010
Il gruppo resta a galla

Il gruppo resta a galla

Prezzo al momento dell'analisi (06/05/2010): 32,27 euro

Anche se nel primo trimestre l’utile per azione del gruppo scende, sul piano industriale le notizie sono incoraggianti. L’azione resta però cara.
> Vendere

Se nel primo trimestre l’utile per azione di AB InBev (ABI.BR) è sceso del 37%, è unicamente a causa dei costi di rifinanziamento del debito. Sul piano operativo i dati sono infatti soddisfacenti: grazie ai buoni risultati in Brasile il fatturato è aumentato dell’1,9% (a struttura costante) e gli utili industriali sono cresciuti del 9,4%. Anche a livello di costi, il gruppo beneficia delle sinergie derivate dall’acquisizione Anheuser-Busch; continua però a preoccupare la diminuzione del suo fatturato in Nord America (-6,1%). Manteniamo invariate le stime sull’utile per azione a 1,8 euro per il 2010 e a 2 euro per il 2011.

condividi questo articolo