Analisi
Pirelli Real Estate 8 anni fa - lunedì 10 maggio 2010
Scorporo dalla capogruppo

Scorporo dalla capogruppo

Prezzo al momento dell'analisi (07/05/10): 0,37 EUR

Pirelli Re ha chiuso il 1° trimestre del 2009 in attivo per la prima volta dopo sette trimestri di fila chiusi in rosso. Stimiamo una chiusura in sostanziale pareggio sia nel 2010 sia nel 2011. Il titolo rimane molto caro.
>Vendere

Il settore immobiliare, colpito dalla crisi economica, non è più la miniera d’oro degli anni scorsi e stenta a riprendersi. Lo dimostrano i risultati trimestrali di Pirelli Real Estate, da poco resi noti, e il progetto di “separazione” dalla capogruppo Pirelli – vedi testo a sinistra. Alcuni timidi segnali positivi non mancano e anche grazie al grande risparmio realizzato tagliando i costi fissi gravanti sull’attività il gruppo ha chiuso il primo trimestre 2010 in utile, un notevole passo avanti rispetto al rosso con cui aveva chiuso il primo trimestre 2009. Ma a ben vedere questi elementi positivi non sono ancora sufficienti a convincerci che il momento peggiore per Pirelli Re sia finito. Le vendite di immobili procedono infatti velocemente: secondo il piano di dismissioni entro il 2011 dovrebbero raggiungere il miliardo e mezzo di euro su 6,56 miliardi di euro di immobilizzazioni a fine marzo 2010, ma per ora non si è tornato a parlare di investimenti. Il progetto di scorporo dalla capogruppo Pirelli & C. difficilmente influenzerà positivamente i risultati della società: il titolo è molto caro e per tutti coloro che possiedono azioni di Pirelli Re il nostro consiglio rimane vendere.

condividi questo articolo