Analisi
Sage Group 8 anni fa - lunedì 17 maggio 2010
Positivi risultati semestrali

Buoni risultati semestrali

Prezzo al momento dell'analisi (14/05/10): 238,90 pence

Sage ha archiviato un primo semestre solido e ha deciso di aumentare del 3% l’acconto sul dividendo. Tenendo conto dei risparmi di costo annunciati dal gruppo, ritocchiamo al rialzo le nostre stime sugli utili.
>Acquistare

Sage Group (SGE.L) riesce a cavarsela bene. Le piccole e medie imprese, pur avendo rimandato gli acquisti di software (-10%), continuano a richiedere assistenza informatica. Non per nulla nel primo semestre (il bilancio si chiude il 30 settembre) il fatturato del gruppo legato ai contratti di assistenza è cresciuto (+1%) e ben l’81% dei contratti esistenti è stato rinnovato. Risultato, l’attività di Sage non solo è rallentata meno (-2% senza effetti di cambio) rispetto al semestre precedente (-6% senza effetti di cambio) ma dovrebbe tornare a progredire leggermente nel semestre in corso. Nel primo semestre, inoltre, si è assistito a un forte balzo della redditività, grazie agli sforzi per ridurre i costi. Sage conta ora di mettere a segno risparmi aggiuntivi (per 0,76 pence per azione), oltre a quelli (4,10 pence per azione) già previsti per l’esercizio in corso. Forte di questi buoni risultati, Sage ha portato l’acconto sul dividendo a 2,58 pence per azione: secondo le nostre stime, il dividendo complessivo per l’esercizio 2009/10 dovrebbe attestarsi a 7,75 pence (+4,3%). Alziamo le stime sull’utile per azione del gruppo da 15,49 a 15,89 pence per il 2009/10 e da 16,6 a 16,74 pence per il 2010/11.

condividi questo articolo