Analisi
Generali 8 anni fa - venerdì 11 giugno 2010
Banca Generali archivia un maggio positivo per la raccolta presso i clienti.

B. Generali: bene la raccolta a maggio

Prezzo al momento dell'analisi (10/06/2010): 14,50 euro

Banca Generali archivia un maggio positivo per la raccolta presso i clienti. Il gruppo nel suo complesso sta registrando buoni risultati, ma il titolo in Borsa ne tiene già conto e rimane correttamente valutato.
>Mantenere

A maggio Banca Generali registra una raccolta positiva per 86 milioni, portando a 529 milioni il bilancio da inizio anno: un risultato soddisfacente che contribuisce positivamente ai conti dell’intero gruppo. Più che sul ramo danni, infatti, Generali sembra puntare su prodotti di investimento e ramo vita: nei primi 3 mesi 2010 i capitali raccolti dal gruppo sono aumentati del 16,2% grazie al +25,7% del ramo vita (+0,9%, il ramo danni). Anche in termini di utili il ramo danni non ha brillato (-25,4%) a causa dell’aumento, dal 96,3% al 98%, del rapporto tra costi e ricavi. A trascinare i profitti ci hanno pensato il ramo vita (+22%) e il comparto finanziario (+6,4%) permettendo al gruppo di chiudere il trimestre con utili per azione di 0,34 euro (0,07 euro nei primi tre mesi 2009). Il gruppo continua a studiare possibili espansioni: se l’interesse per l’asiatica Aia Group è stato smentito, il gruppo sembra puntare alle attività assicurative di Santander Seguros. In Spagna, Generali è al sesto posto con una quota di mercato del 4,7% e questa acquisizione rappresenterebbe una crescita importante (Santander Seguros ha una quota di mercato del 6%). Finora, tuttavia, non ci sono notizie certe.

condividi questo articolo