Analisi
Enel porta in Borsa le energie rinnovabili 7 anni fa - lunedì 18 ottobre 2010
Enel quota in Borsa la controllata Enel green power attiva nel settore delle energie rinnovabili. Abbiamo analizzato per voi il titolo: scoprite qui se vale la pena aderire all'offerta.

 

· Enel green power è la società del gruppo Enel attiva nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili: acqua (44%), vento (41%), calore terrestre (13%) e, in parte residuale, sole e rifiuti. Enel collocherà in Borsa circa il 30% della società: l’operazione non porta soldi nella casse di Enel green power, ma solo in quelle dell’Enel che li userà principalmente per ridurre il proprio debito.

· Il prezzo di quotazione sarà compreso tra un minimo di 1,8 euro e un massimo di 2,1 euro. Abbiamo fatto qualche conto, confrontando la società con i principali concorrenti del settore, e, stimando un utile per azione di 0,09 euro per il 2010 e di 0,1 euro per il 2011, riteniamo il titolo caro sia al prezzo minimo della forchetta sia al prezzo massimo. Per questo il meccanismo della bonus share (1 azione gratis ogni 20 date a chi manterrà le manterrà per almeno un anno) non basta a rendere l’operazione interessante. Il consiglio al buon padre di famiglia è di non aderire all'offerta.


Il balletto dei multipli di mercato

· Nella tabella Enel green power al confronto col mercato abbiamo confrontato alcuni multipli della società, stimati al prezzo minimo della forchetta (1,8 euro), con quelli della portoghese Edp renováveis (4,13 euro; conveniente; acquistare) e della spagnola Iberdrola renovables (2,42 euro; corretta; mantenere). Pensate ai multipli, e in particolare ai primi quattro che trovate in tabella, come al prezzo al metro quadro di una casa: tanto più quello della vostra casa (società) è elevato rispetto a quello dei concorrenti (le altre società del settore), tanto più la vostra casa è cara.

· Acquistando Enel green power, per esempio, pagate 9,05 euro per ogni euro di utile industriale generato dalla società: di più rispetto agli 8,9 che pagate per Iberdrola renovables e agli 8,74 che pagate per Edp renováveis. In generale i multipli di Enel green power sono superiori o solo lievemente inferiori (vedi per esempio il rapporto prezzo/utile netto o il rendimento da dividendo) a quelli dei concorrenti.

· Anche per lo speculatore non vediamo motivi di interesse. Come detto la società produce una fetta importante dell’energia dall’acqua: fonte sicuramente più stabile rispetto a quella eolica o solare, ma anche ormai “matura”. Per questo le prospettive di crescita del gruppo ci sembrano meno brillanti rispetto a quelle di altri concorrenti più focalizzati su rinnovabili “pure”, come vento e sole (Iberdrola renovables, per esempio, produce energia quasi esclusivamente dall’energia eolica). Inoltre, la società rimarrà saldamente sotto il controllo dell’Enel, fatto che la rende non contendibile e, quindi, non esposta alla possibilità di scalate. Infine, come ultima osservazione, dobbiamo rilevare che il momento, tra i tagli agli incentivi statali in diversi Paesi e economia a rilento, non sembra ottimale per il settore delle rinnovabili (vedi grafico Iberdrola renovables: peggio della Borsa iberica).

 

OPV ENEL GREEN POWER: L’OFFERTA

Periodo di sottoscrizione

fino al 29 ottobre 2010

Intervallo di prezzo (in euro)

1,8 euro – 2,1 euro

Lotto minimo

2.000 azioni

Valore lotto minimo (in euro)

min. 3.600 – max. 4.200

Mercato di quotazione

Borsa italiana; Borsa spagnola

Data inizio negoziazioni

4 novembre 2010

 

ENEL GREEN POWER AL CONFRONTO COL MERCATO

Multipli di mercato

Enel green power

Edp renováveis

Iberdrola renovables

EV/Gw (miliardi di euro per Gw)

2,10

0,96

1,23

EV/Utile industriale 2010

9,05

8,74

8,91

Prezzo/valore contabile 2010

1,36

0,69

0,89

Prezzo/utile netto 2010

19,4

38,1

23,1

Rendimento da dividendo 2010

1,55%

0,84%

1,22%

Indebitamento netto/ valore contabile

45%

47,6%

39%

Fonti: nostre stime societarie. Prezzo considerato per Enel green power: 1,8 euro. EV: Enterprise value, calcolato come somma tra capitalizzazione di Borsa (numero delle azioni moltiplicate per prezzo di Borsa) e valore dell’indebitamento finanziario netto. Gw: gigawatt di potenza installati a giugno 2010. Utile industriale al lordo della quota parte degli oneri pluriennali. Valore contabile: quello che rimane alla società se si vendono tutte le attività al prezzo con cui sono iscritte in bilancio e si pagano tutti i debiti. Indebitamento netto/valore contabile: indice di salute finanziaria. Relaziona l’indebitamento finanziario, al netto delle disponibilità di cassa, con il valore contabile della società. Più è basso, meglio è.

IBERDROLA RENOVABLES: PEGGIO DELLA BORSA IBERICA

A parte una piccola fiammata, di circa il 10%, successiva allo sbarco in Borsa, Iberdrola renovables (grassetto; base 100) non ha fatto che perdere terreno. Oggi, complice il taglio degli incentivi statali, si trova, pur tenendo conto dei dividendi, sotto di oltre il 50% rispetto al prezzo di quotazione e accusa un ritardo dal complesso della Borsa di Madrid (-30%; linea sottile).

 

 

Prezzi e valutazioni alla chiusura di Borsa del 15/10/2010

condividi questo articolo