Analisi
Impregilo 7 anni fa - lunedì 11 ottobre 2010
Nuovi accordi in Cina

Nuovi accordi in Cina

Prezzo al momento dell'analisi (08/10/2010): 2,22 euro

Nuovo accordo in vista tra Impregilo, la società cinese Shanghai Electric e il fondo Mandarin, che dovrebbe aiutare il gruppo sul mercato cinese. Stimiamo un utile per azione di 0,26 euro nel 2010 e di 0,28 euro nel 2011. >Vendere

Ci sono voci di accordo tra Impregilo, Shangai Electric e il fondo Mandarin, che potrebbero concretizzarsi in una collaborazione tra il gruppo Impregilo e la società cinese oppure nell’acquisto di una quota della società cinese da parte del gruppo italiano. In entrambi i casi Impregilo, che già anni fa aveva partecipato alla realizzazione di una diga in Cina, avrebbe accesso al più grande mercato mondiale. Ci potrebbe essere una notizia positiva anche per la controllata Fisia, che si dice essere oggetto di interesse da parte di grandi fondi di investimento russi. Queste voci hanno contribuito a dare vivacità in Borsa al titolo, depresso per le lunghe vicende giudiziarie in cui Impregilo è stata coinvolta e per dei dati economici non particolarmente brillanti. I ricavi semestrali in calo (-30% nel 1° semestre 2010 rispetto allo stesso periodo del 2009) potrebbero infatti, se confermata questa tendenza, generare la necessità di nuovi accantonamenti per far fronte a contratti non onorati nei tempi previsti. Impregilo, con le altre società della cordata, ha anche annunciato contromosse dopo l’annullamento della gara per la realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità in Portogallo. Titolo caro.

condividi questo articolo