Analisi
Daimler: di nuovo in forma 7 anni fa - venerdì 5 novembre 2010
Il gruppo rialza per la terza volta i propri obiettivi e annuncia che il 2010 sarà un anno eccellente. Dubitiamo però che Daimler riesca a mantenere l’attuale ritmo di crescita.
Prezzo al momento dell’analisi (04/11/2010): 49,85 euro
Il gruppo rialza per la terza volta i propri obiettivi e annuncia che il 2010 sarà un anno eccellente. Dubitiamo però che Daimler riesca a mantenere l’attuale ritmo di crescita e, ai prezzi attuali, l’azione è cara.
> Vendere
Dopo aver toccato quasi il fondo due anni fa, Daimler (DAIGn.DE) ha pubblicato dei dati molto positivi per il terzo trimestre, con un utile industriale ai massimi degli ultimi cinque anni. Forte di questo risultato, il management ha aumentato per la terza volta dall’inizio dell’anno gli obiettivi per il 2010, prevedendo ormai un ri-sultato industriale di oltre 7 miliardi di euro (contro i 2,3 miliardi di euro previsti all’inizio dell’anno). Considerando il carattere ciclico dell’industria automobilistica, dubitiamo però che Daimler riesca a mantenere un tale ritmo di crescita. Abbiamo alzato le stime sull’utile per azione da 3,40 a 4,20 euro per il 2010 e da 3,80 a 4,40 euro per il 2011, ma ci aspettiamo, per gli anni seguenti, un progresso più lento degli utili. Ci sembra infatti che il gruppo abbia ormai un margine di manovra limitato per aumentare la redditività. I risultati della divisione auto (che rappresenta tra il 50 e il 60% degli utili del gruppo) si avvicinano infatti già a quelli record del 2007. Certo la divisione camion conserva un maggior potenziale di crescita, ma non basterà a compensare il rallentamento ciclico dell’attività auto.

condividi questo articolo