Analisi
Headwaters: segnali di miglioramento 7 anni fa - lunedì 15 novembre 2010
Segnali di miglioramento
Prezzo al momento dell'analisi (12/11/10): 3,93 USD
Per quanto l’elevato debito rimanga un problema importante, le prospettive di Headwaters stanno ulteriormente migliorando. Malgrado la risalita del prezzo dai minimi di agosto, l’azione resta conveniente.
>Acquistare
Nel quarto trimestre (l’anno fiscale è terminato il 30/9) l’attività di Headwaters (HW.N) è cresciuta per il secondo trimestre consecutivo. Il +4% registrato nel trimestre non ribalta tuttavia il bilancio complessivo del 2009/10: il fatturato è in calo del 2% e la perdita è di 0,83 euro per azione malgrado i grossi sforzi di riduzione dei costi. Per il 2010/11 le prospettive sono un po’ più incoraggianti. L’aumento della domanda di acciaio dovrebbe, infatti, sostenere i consumi di carbone metallurgico (necessario per produrre acciaio), mentre gli investimenti previsti in infrastrutture oltre Atlantico dovrebbero trainare le vendite di ceneri (necessarie per produrre il cemento). Headwaters sta, inoltre, per concludere un primo accordo commerciale per sua la sua tecnologia di piroscissione del petrolio. La riduzione del debito, iniziata nel 2009/10, resterà la priorità del gruppo, anche se il margine di manovra sembra più limitato dopo la cessione, ad agosto, delle attività legate alla produzione di acqua ossigenata. Stimiamo che il gruppo rimanga in perdita nel 2010/11 (0,27 dollari per azione) a causa dei pesanti oneri finanziari, ma che possa tornare in utile nel 2011/12 (0,12 dollari per azione).

condividi questo articolo