Analisi
Walt Disney: sorprese positive dai risultati trimestrali 7 anni fa - venerdì 25 febbraio 2011
La ripresa delle vendite accelera.
Prezzo al momento dell’analisi (24/02/2011): 42,42 USD
La ripresa delle vendite accelera e noi ne prevediamo una crescita dell’8% nell’esercizio in corso e del 5-6% per il prossimo. Alziamo le nostre stime sugli utili del gruppo; il titolo resta però correttamente valutato.
> Mantenere
Nel primo trimestre (l’esercizio terminerà il 30/09/2011) le vendite di Walt Disney (DIS.N) sono cresciute del 10%, “dopate” dalle attività TV (soprattutto il canale sportivo a pagamento ESPN) e dalla produzione cinematografica (come Toy Story 3). L’utile per azione (senza elementi non ricorrenti e svalutazioni) è cresciuto del 45% a 0,68 dollari (ben sopra gli 0,56 dollari previsti dal mercato), grazie alle riduzioni dei costi e a una congiuntura più favorevole. Alziamo quindi le stime sull’utile per azione del 9% per l’esercizio in corso (a 2,62 dollari) e del 7% per il prossimo (a 2,90 dollari). Le prospettive sono positive sia considerando le vendite, sia per quanto riguarda i margini. I miglioramenti sul fronte macroeconomico favoriranno ancora le entrate pubblicitarie (20% dei ricavi) e i parchi di divertimento (per la prima volta in due anni sono in aumento le presenze e le spese per visitatore). Quest’estate usciranno, infine, dei film importanti (Cars 2, I pirati dei Caraibi 4…) e sono state prese altre misure per favorire la crescita: una terza nave da crociera, l’acquisizione di Playdom (gioco per reti sociali), nuove attrazioni…

condividi questo articolo