Analisi
Iren: risultati 2010 superiori alle attese 7 anni fa - venerdì 1 aprile 2011
Le sinergie della fusione tra Iride e Enìa cominciano a farsi sentire e Iren, la società nata da quel matrimonio, archivia il 2010 con risultati superiori alle nostre previsioni.
Risultati 2010 superiori alle attese
Prezzo al momento dell'analisi (31/3/2011): 1,31 euro
Le sinergie della fusione tra Iride e Enìa cominciano a farsi sentire e Iren, la società nata da quel matrimonio, archivia il 2010 con risultati superiori alle nostre previsioni. Ai prezzi attuali il titolo rimane conveniente.
>Acquistare
Iren ha presentato per il 2010 conti superiori alle attese. Grazie alla spinta delle attività regolate da norme di leg-ge – per esempio, grazie alla maggiore remunerazione degli investimenti, i servizi idrici hanno registrato un au-mento dei ricavi del 9% nonostante un calo del 2% dei metri cubi d’acqua venduti – il gruppo ha registrato una crescita dei ricavi del 3% rispetto al 2009. Ancora migliore è stato il pro-gresso dell’utile industriale, +7%. Le sinergie della fusione – Iren nasce dal matrimonio tra Iride e Enìa – comin-ciano, quindi, a farsi sentire. E il loro impatto è superiore alle nostre previ-sioni: l’utile industriale, al netto della quota parte degli oneri pluriennali, si è attestato a 0,27 euro per azione contro una nostra stima di 0,23 euro. Il 2010 si è chiuso con un utile di 0,14 euro per azione (0,12 euro la nostra stima). Il dividendo, da attese, è generoso: 0,085 euro per azione, per un rendi-mento, ai prezzi attuali, pari a circa il 6,5% lordo. Nonostante la perdurante debolezza economica nazionale, per tenere conto delle maggiori sinergie, abbiamo ritoccato le stime sull’utile per azione da 0,13 a 0,14 euro per il 2011 e da 0,14 a 0,16 euro per il 2012. Il titolo è conveniente e da acquistare.

condividi questo articolo