Analisi
Nestlé: fatturato in crescita 7 anni fa - lunedì 18 aprile 2011
I risultati del primo trimestre confermano la validità della strategia.
Prezzo al momento dell’analisi (15/04/2011): 54,50 CHF
I risultati del primo trimestre confermano la validità della strategia. Il gruppo vanta delle finanze sane e l’azione resta correttamente valutata.
> Mantenere
Nel primo trimestre Nestlé (NESN.VX) ha messo a segno una crescita interna del fatturato (+6,4%) superiore alle attese. Anche se il contributo maggiore proviene dai Paesi emergenti (+12%), il gruppo riesce a far progredire (+3%) anche la sua attività nei Paesi industrializzati (60% circa del fatturato), che mantiene un buon potenziale di crescita grazie ai marchi premium. Da notare, inoltre, che la sua capacità di innovazione e la sua produttività rendono Nestlé meno dipendente di molti suoi concorrenti dai prezzi delle materie prime. Può quindi permettersi il lusso di aumentare relativamente poco i prezzi di vendita (+1,5%) ed evitare così di mettere sotto pressione le vendite (in volume) soprattutto nel caso di un peggioramento della congiuntura. Il gruppo, che può contare su finanze solide, ha annunciato, inoltre, che rimanderà al 2014 qualsiasi decisione relativa alla sua partecipazione in L’Oréal; il che smentisce le voci di una prossima acquisizione della società francese da parte di Nestlé. Si allontana così anche il timore di una grossa acquisizione a caro prezzo. Manteniamo le stime sull’utile per azione a 3,15 franchi svizzeri per il 2011 e a 3,5 franchi svizzeri per il 2012.

condividi questo articolo