Analisi
Bank of America: nuvole all'orizzonte 7 anni fa - venerdì 24 giugno 2011
Il titolo Bank of America naviga sui minimi degli ultimi 12 mesi.
Prezzo al momento dell’analisi (23/06/2011): 10,71 USD
Il titolo Bank of America naviga sui minimi degli ultimi 12 mesi. Ciò nonostante, le deboli prospettive in termini di ricavi e di dividendo non lo rendono comunque interessante per un acquisto. Titolo correttamente valutato.
> Mantenere
Nel primo trimestre i ricavi di Bank of America (BAC.N) sono scesi del 16% rispetto allo stesso periodo del 2010 e il rallentamento dell’economia americana, coniugato alla crisi che continua a paralizzare il settore immobiliare, non fa intravedere una loro rapida ripresa. Inoltre, non è detto che il gruppo possa continuare a registrare una riduzione degli accantonamenti per i crediti a rischio. Bank of America potrebbe, inoltre, dover mettere a bilancio altri costi per le cause intentate in merito ai prodotti “tossici” venduti prima della crisi. La volatilità delle Borse e la crescente avversione al rischio potrebbero, infine, pesare sui ricavi della banca d’investimento. Si allontana, quindi, la prospettiva di una netta salita del dividendo, tanto più che le autorità che regolano il settore sembrano orientate a imporre un core Tier 1 (rapporto tra mezzi propri e attività a rischio) di almeno il 9,5%. Il titolo Bank of America si ritrova così in svantaggio rispetto a quelli che ricompensano meglio gli azionisti. Stimiamo un utile per azione di 0,8 dollari nel 2011 e di 1,2 dollari nel 2012.

condividi questo articolo