Analisi
AT&T: a rischio la fusione con T-Mobile Usa 6 anni fa - martedì 6 settembre 2011
L’avviso sfavorevole del Governo americano rimette in causa la fusione tra AT&T e T-Mobile Usa, la controllata di Deutsche Telekom. Una cattiva notizia, ma non un disastro per AT&T.
Prezzo al momento dell’analisi (05/09/2011): 28,05 USD
L’avviso sfavorevole del Governo americano rimette in causa la fusione tra AT&T e T-Mobile Usa, la controllata di Deutsche Telekom. Una cattiva notizia, ma non un disastro per AT&T. L’azione resta conveniente.
> Acquistare
Le probabilità che si concretizzi la fusione tra AT&T (T.N) e T-Mobile Usa –  rispettivamente il secondo ed il quarto operatore telecom negli Usa – si sono nettamente ridotte dopo l’opinione sfavorevole del governo americano, che ritiene che questa operazione possa minacciare la concorrenza in seno al settore. Una notizia negativa per entrambi gli operatori, che contavano molto su questa fusione. In caso di abbandono della fusione, AT&T dovrà pagare un risarcimento pari a 6 miliardi di dollari a Deutsche Telekom; una somma elevata, ma che rappresenta meno del 4% della sua capitalizzazione (numero delle azioni moltiplicato per il loro prezzo). Le conseguenze sarebbero peggiori per Deutsche Telekom, che cerca da anni di sganciarsi dalla sua controllata americana le cui dimensioni modeste non le permettono di rivaleggiare ad armi pari con i giganti del settore. Potete continuare ad acquistare AT&T, ma limitatevi a mantenere Deutsche Telekom.

condividi questo articolo