Analisi
Total: mantiene un buon potenziale 6 anni fa - lunedì 7 novembre 2011
Il risultato trimestrale è di buon livello.
Prezzo al momento dell’analisi (04/11/2011): 37,04 euro
Il risultato trimestrale è di buon livello. L’azione ha guadagnato terreno dal nostro consiglio di acquisto a inizio ottobre, ma resta conveniente.
> Acquistare
Il risultato di Total (TOTF.PA) nei primi 9 mesi dell’anno sfiora i record del 2008, anche se nel terzo trimestre l’utile per azione è salito “solo” del 12%. Una crescita, quest’ultima, inferiore alla media del settore e penalizzata dagli sfavorevoli effetti di cambio (in dollari, moneta degli scambi petroliferi, sale del 23%). Si tratta comunque di un risultato in linea con le nostre attese. Il gruppo ha subìto un calo della produzione a causa della chiusura dei siti in Libia, ma questa flessione è stata più che compensata dall’aumento dei prezzi del petrolio indotto dalle tensioni in Medio Oriente e in Libia (+47% rispetto al terzo trimestre 2010). Inoltre, le economie realizzate negli ultimi mesi hanno migliorato i margini e la tesoreria, facendo alleggerire l’indebitamento (ormai pari al 15% dei fondi propri). Tuttavia, visto che l’instabilità economica in Europa (unico sbocco del gruppo) fa temere un calo dei consumi (e quindi dei prezzi di vendita), la prudenza si impone. Il dividendo resta invariato a 2,28 euro per azione e continua ad offrire un rendimento generoso (6,2% lordo). Gli investimenti previsti (20 miliardi di dollari) dovrebbero, infine, far aumentare la produzione. Manteniamo le stime sull’utile per azione a 5,25 euro per il 2011 e a 5,47 euro per il 2012.

condividi questo articolo