Analisi
Fiat Industrial: nuovi accordi per il contratto 6 anni fa - lunedì 19 dicembre 2011
Il nuovo contratto per i lavoratori del gruppo Fiat dovrebbe rendere l’azienda più competitiva sul fronte internazionale.
Prezzo al momento dell'analisi (16/12/11): 6,19 EUR
Il nuovo contratto per i lavoratori del gruppo Fiat dovrebbe rendere l’azienda più competitiva sul fronte internazionale. Queste novità, però, necessitano di tempo per generare stabilmente miglioramenti.
>Vendere
Dal 1° gennaio anche le aziende del gruppo Fiat Industrial avranno un nuovo contratto, che regola i rapporti tra azienda e lavoratori. Avrà durata di un anno e terminerà allo scadere del contratto nazionale dei metalmeccanici. Molti i cambiamenti rispetto al precedente: riduzione della durata delle pause, aumento del numero di ore di straordinario senza trattativa sindacale, sanzioni per contenere l’assenteismo, in cambio di una serie di premi, dell’aumento degli scatti di anzianità, che da 5 passeranno a 6, e di un ritocco all’insù sia del contributo aziendale ai fondi pensione, sia della paga oraria per lo straordinario del sabato. L’obiettivo è quello di aumentare la competitività degli stabilimenti italiani e renderli in grado di confrontarsi con quelli mondiali, avvicinandoli, per risultati, a quelli di Chrysler. Il management punta anche ad avere una manodopera più flessibile grazie a vincoli contrattuali più elastici. Per dare frutti tangibili questi cambiamenti richiederanno del tempo e non cambiano la nostra attuale valutazione sul titolo. A questi prezzi, considerando le prospettive poco brillanti del settore auto e dell’economia in generale, il titolo rimane molto caro.

condividi questo articolo