Analisi
Fondiaria-Sai: via libera all'aumento di capitale 6 anni fa - martedì 27 dicembre 2011
Il consiglio di amministrazione di Fondiaria-Sai ha dato il via libera a un aumento di capitale tra i 600 e i 750 milioni di euro.
Come ci aspettavamo (vedi Soldi Sette n° 961) il consiglio di amministrazione di Fondiaria-Sai ha dato il via libera a un aumento di capitale tra i 600 e i 750 milioni di euro. Le nostre stime tengono già conto di un aumento di capitale nella parte alta di questo intervallo, cioè 750 milioni di euro. La situazione, infatti, appare ancora più precaria del previsto, e si parla di una perdita record per il 2011, addirittura oltre 900 milioni di euro (oltre 6 euro per azione): ben oltre le stime del mercato, il che ci costringe ad abbassare di nuovo le nostre stime. Anche il margine di solvibilità, cioè il rapporto tra i mezzi a disposizione del gruppo e gli impegni presi con i clienti, non rassicura: non solo l’obiettivo del 120%, che il gruppo si era posto, appare ormai irraggiungibile, ma è addirittura sceso sotto la soglia minima regolamentare del 100% (dovrebbe attestarsi intorno al 90%). Il titolo, che aveva chiuso l'ultima seduta di Borsa pre-natalizia a 0,71 euro, è ora in ulteriore calo del 7,5% a 0,65 euro. Vi ribadiamo il consiglio di stare alla larga da queste azioni: non acquistatele, e se le avete vendetele. In un’ottica prudenziale, vi sconsigliamo anche gli altri prodotti che fanno capo al gruppo.

condividi questo articolo