Analisi
Ageas: si riduce l'eredità di Fortis 6 anni fa - venerdì 27 gennaio 2012
Liberandosi ancora un po’ del suo passato “Fortis”, Ageas cerca di profilarsi sempre di più come un semplice gruppo assicurativo.
Prezzo al momento dell’analisi (26/01/2012): 1,61 euro
Liberandosi ancora un po’ del suo passato “Fortis”, Ageas cerca di profilarsi sempre di più come un semplice gruppo assicurativo. Ai prezzi attuali l’azione, sebbene molto rischiosa, è correttamente valutata.
> Mantenere
Ageas (AGES.BR) ha concluso un accordo con BNP Paribas sulla vendita di un prestito obbligazionario e di alcune obbligazioni convertibili emesse dall’ex Fortis. BNP Paribas acquista il prestito e lancia un’offerta su queste obbligazioni convertibili in cambio di un indennizzo da parte di Ageas, variabile in funzione del risultato dell’offerta. BNP Paribas si impegna a convertirle immediatamente in azioni Ageas e a mantenerle almeno per sei mesi. Se l’offerta riesce (BNP Paribas deve ottenere almeno il 50% dei titoli) il rischio crediti di Ageas su BNP Paribas diminuirà di 2,5 - 4 miliardi di euro. I risultati futuri di Ageas diventeranno, inoltre, molto meno volatili (soppressione di un complesso meccanismo di compensazione contabile, accompagnato da ricavi e pagamenti trimestrali) e la sua liquidità migliorerà (acquisto del prestito obbligazionario da parte di BNP Paribas). In funzione dell’adesione all’offerta, e quindi dell’indennità da versare a BNP Paribas, l’accordo avrà un impatto sui risultati 2012 (ante imposte) che va da -126 a 149 milioni di euro. Il numero di azioni di Ageas aumenterà dal 2,5% al 5%, ma ciò verrà più che compensato dalla distruzione di azioni proprie.

condividi questo articolo