Analisi
Intel: risultati 2011 sopra le attese 6 anni fa - lunedì 23 gennaio 2012
Intel ha pubblicato risultati record per il 2011.
Prezzo al momento dell'analisi (20/01/12): 26,38 USD
Intel ha pubblicato risultati record per il 2011. Inoltre, si mostra ottimista per il 2012 e offre dividendi abbastanza generosi (rendimento atteso lordo del 3,3%). Nonostante la salita, il titolo resta conveniente.
>Acquistare
Dopo l’allarme lanciato circa un mese fa (vedi Soldi Sette n° 960), Intel (INTC.O) rassicura gli investitori annunciando per il 2011 risultati superiori alle attese e delle solide prospettive per il 2012. Nel 2011 l’utile per azione (2,46 dollari) è salito di circa il 20% (+16% nel 4° trimestre) grazie all’elevata domanda di pc nei Paesi emergenti, dove l’80% dei computer funziona con chip Intel. Per il 2012 il gruppo conta su una crescita del fatturato compresa tra il 5% e il 10% e su un rapporto tra utile ante imposte e fatturato al 64% (62,5% nel 2011). Questi obiettivi, però, ci sembrano ambiziosi, vista la congiuntura mondiale negativa. Per ritagliarsi un posto anche nel settore smartphone e tablet, dominato dalla britannica ARM, Intel ha stretto un’alleanza con Motorola Mobility e nel 2012 aumenterà del 15% gli investimenti. Riteniamo valida questa strategia, visto l’atteso rallentamento delle vendite di pc. Certo la battaglia con ARM lascerà segni sulla redditività, ma Intel dovrebbe tutto sommato cavarsela bene. Alla luce di questi elementi, preferiamo essere più prudenti del management: stimiamo utili per azione di 2,35 dollari nel 2012 e 2,45 dollari nel 2013.

condividi questo articolo