Analisi
Amplifon: ricavi 2011 +16,9% 6 anni fa - lunedì 12 marzo 2012
Il 2011 si è chiuso con ottimi risultati grazie alla crescita registrata in Europa continentale (+4,2%) e al consolidamento di Nhc.
Prezzo al momento dell'analisi (9/3/12): 3,73 EUR
Il 2011 si è chiuso con ottimi risultati grazie alla crescita registrata in Europa continentale (+4,2%) e al consolidamento di Nhc. Il gruppo ha inoltre annunciato un dividendo di 0,037 euro. Ma il titolo è molto caro.
>Vendere
Nonostante il 2011 sia stato un anno difficile per le economie di mezzo mondo, Amplifon è riuscita a chiudere l’anno in bellezza con una crescita del fatturato pari al 16,9% rispetto all’anno precedente e un utile industriale in salita del 49,2%. La società è ancora presente soprattutto in Europa, dove ha registrato buoni risultati in Italia (+5,1%), Francia (+4,7%), Svizzera (+23,5%), Belgio e Lussemburgo (+9,3%), Germania (+5,5%) e Ungheria (+30,3%), e sta cercando di giocare la carta dell’internazionalizzazione, per cui intende puntare molto sui mercati asiatici, tra cui la Turchia dove ha recentemente acquistato il 51% di Maxtone. Amplifon mantiene un discreto ottimismo anche per l’anno in corso, in cui conta di continuare a crescere nonostante la crisi economica. A livello di conti registriamo per il 2011 un utile per azione di 0,2 euro, di cui la società distribuirà una minima parte, visto che il dividendo previsto è pari a 0,037 euro. Le nostre stime prevedono un utile per azione di 0,23 euro nel 2012 e di 0,25 euro nel 2013. Purtroppo, però, a tanta tonicità dei risultati corrisponde anche una discreta tonicità in Borsa, per cui il titolo continua a essere molto caro.

condividi questo articolo