Analisi
Total: Fuga di gas, impatto limitato 6 anni fa - venerdì 6 aprile 2012
Il management rassicura gli investitori sulle conseguenze della fuga di gas nel Mar del Nord.
Prezzo al momento dell'analisi (05/04/12): 38,21 EUR
Il management rassicura gli investitori sulle conseguenze della fuga di gas nel Mar del Nord. Secondo noi il titolo è stato eccessivamente sanzionato e, ai livelli attuali, resta conveniente.
>Acquistare
La conferenza stampa tenuta da Total (TOTF.PA) aveva lo scopo di rassicurare i mercati. Il rischio ambientale (e quindi di una pesante multa) derivante dalla fuga di gas nel Mare del Nord sembra limitato, ma la minaccia di un’esplosione, che non si può escludere, continua a pesare sul titolo, anche se i lavori di colmamento sono già iniziati. In ogni caso, secondo il management, l’incidente dovrebbe avere un limitato impatto finanziario per Total, i cui utili 2011 hanno superato i 12 miliardi di euro. Noi stimiamo un costo di 500 milioni di euro, ma la fattura dovrebbe risultare un po’ più leggera (i costi sono in parte deducibili). L’impatto sull’utile netto, comprensivo anche dell’atteso calo del fatturato, sarà, secondo noi, di 0,43 euro per azione. Abbassiamo quindi le stime sull’utile per azione da 5,64 a 5,21 euro per il 2013 (per tener conto dell’incidente) e da 6,04 a 5,87 euro per il 2013 (per l’atteso calo della produzione). Il dividendo dovrebbe comunque restare stabile a 2,28 euro nel 2012 e 2013 e gli investimenti elevati. Le prospettive di Total, che nel 2011 ha registrato il tasso di rinnovamento delle riserve (185%) più elevato del settore, non sono quindi a rischio.

condividi questo articolo