Analisi
Autostrada Torino-Milano: guerra su Impregilo 6 anni fa - lunedì 25 giugno 2012
Il gruppo non ha ancora il pieno controllo di Impregilo e anche sull’aumento di capitale restano numerose incognite.
Prezzo al momento dell'analisi (22/06/12): 4,76 EUR
Il gruppo non ha ancora il pieno controllo di Impregilo. Anche sull’aumento di capitale restano numerose incognite. Nonostante il prezzo sia sceso molto, preferiamo rimanere prudenti su questo titolo.
>Mantenere
È ormai guerra aperta per il controllo di Impregilo tra i due principali soci, Autostrada Torino-Milano e il gruppo Salini, entrambi con il 30% delle azioni. Alla base ci sono due idee differenti del futuro di Impregilo. Autostrada Torino-Milano punta a integrare le attività di costruzione e concessione; Salini, invece, punta alla cessione delle concessioni e alla focalizzazione sulle costruzioni. La resa dei conti è attesa per luglio, nell’assemblea dei soci di Impregilo. Se Autostrada Torino-Milano dovesse soccombere, per non perdere il gruppo potrebbe decidere di lanciare un’Opa sul titolo. Questa operazione rischia però di essere condotta a prezzi elevati e di danneggiare le finanze della società nel breve periodo. Se, invece, dovesse prevalere, allora a breve si potrebbero definire le condizioni dell’aumento di capitale annunciato già a marzo. Il problema è che, nel frattempo, il titolo è sceso molto e, quindi, si rischia di dover emettere un numero di azioni più alto del previsto. Stimando un aumento di capitale di 250 milioni nella seconda parte del 2012 a un prezzo scontato del 40% rispetto all’attuale prezzo di Borsa del titolo, stimiamo utili per azione di 0,68 euro nel 2012 e di 0,40 euro nel 2013.

condividi questo articolo