Analisi
Iren: fuori da Edipower? 5 anni fa - lunedì 17 settembre 2012
Nel piano di cessioni per alleggerire il debito potrebbe rientrare anche la quota che il gruppo ha in Edipower.
Prezzo al momento dell'analisi (14/9/12): 0,54 EUR
Nel piano di cessioni per alleggerire il debito potrebbe rientrare anche la quota che il gruppo ha in Edipower. I risultati del secondo trimestre sono superiori alle attese, ma restiamo comunque prudenti nelle stime.
>Acquistare
Nel corso dell’ultimo mese e mezzo il titolo Iren ha messo a segno un bel recupero. Il primo motivo è legato ai buoni risultati del secondo trimestre, archiviato con un utile per azione di 0,02 euro per azione contro nostre attese di 0,01 euro. Inoltre, come avevamo previsto, il problema della generazione di cassa che alcuni ritenevano alla base del calo del titolo nella scorsa primavera (vedi Soldi Sette n° 983) è rientrato. Infine, si è registrato un primo miglioramento del livello di indebitamento. La cessione della rete di fibra ottica di Genova al fondo F2i lascia ben sperare nel proseguimento del piano di dismissioni di attività non strategiche. Inoltre, il gruppo potrebbe uscire dalla compagine di Edipower, ricevendo in cambio due centrali: un’operazione che potrebbe essere positiva per la riduzione del debito. Tutto questo non vuol dire che i rischi si siano del tutto dissipati: le polemiche sull’inceneritore di Parma continuano (a rischio gli incentivi statali preventivati), sul settore idrico c’è ancora incertezza e la crisi continua a pesare sui consumi. Stimiamo un utile per azione di 0,08 euro nel 2012 e di 0,09 euro nel 2013. A questi prezzi il titolo resta comunque conveniente.

condividi questo articolo