Analisi
Mediaset: semestre deludente 5 anni fa - lunedì 3 settembre 2012
Con conti semestrali molto deludenti e nessun segnale né di nuovi tagli dei costi dalla società, né di un recupero del mercato pubblicitario, abbiamo tagliato le stime.
Prezzo al momento dell'analisi (31/08/12): 1,59 EUR
Con conti semestrali molto deludenti e nessun segnale né di nuovi tagli dei costi dalla società, né di un recupero del mercato pubblicitario, abbiamo tagliato le stime. In questo scenario il titolo è ora correttamente valutato.
>Mantenere
Mediaset archivia il primo semestre dell’anno con un calo del fatturato dell’11,2%. In Italia, il calo dei ricavi è stato del 10,9% (in Spagna -12,3%), con la pubblicità in flessione dell’11,9%. La televisione a pagamento di Mediaset Premium ha invece chiuso il semestre con ricavi pressoché stabili, mentre quelli di Ei Towers fanno segnare un +50%. L’utile netto registra un calo del 73,5%. Per quanto riguarda i prossimi sei mesi, non si vedono segnali di un’inversione di tendenza nei conti. Dopo il calo fatto segnare dalla raccolta pubblicitaria nel primo semestre, luglio e agosto sono infatti previsti in ribasso ancora maggiore, attorno al 20%. Un’altra delusione arriva dal management. Sul piano di taglio dei costi (quelli operativi sono in calo di oltre il 7%), Mediaset non conferma né smentisce un ampliamento dei risparmi del piano triennale da 250 milioni (0,22 euro per azione) a 400 milioni (0,35 euro per azione) di euro. Rivediamo al ribasso le nostre stime e prevediamo un utile per azione di 0,10 euro per il 2012 e di 0,115 euro per il 2013. Questo taglio delle stime porta il titolo a essere, alle attuali quotazioni, correttamente valutato. Il nostro consiglio passa da acquistare a mantenere.

condividi questo articolo