Analisi
Novartis: ricerca in ottima forma 5 anni fa - lunedì 19 novembre 2012
La svizzera Novartis ha tutte le carte in regola per assicurarsi la crescita nei prossimi anni.
Prezzo al momento dell’analisi (16/11/2012): 55,6 CHF
La svizzera Novartis ha tutte le carte in regola per assicurarsi la crescita nei prossimi anni. Nonostante qualche problema attuale, le prospettive sono incoraggianti e, ai prezzi attuali, l’azione resta conveniente.
> Acquistare
Novartis (NOVN.VX) si può vantare di avere il portafoglio di prodotti in sviluppo più solido del settore, con 139 progetti in corso di cui 73 su nuove molecole (gli altri riguardano nuove indicazioni terapeutiche). Dal 2007 al primo semestre 2012 il gruppo ha ottenuto il maggior numero di omologazioni e altre 18 sono attese nei prossimi due anni. Di conseguenza, nonostante la perdite dei brevetti del Diovan, dello Zometa e dell’Aclasta, dal secondo semestre 2013 le vendite della divisione farmaci su prescrizione dovrebbero ritrovare la crescita. Malgrado l’attesa perdita dei brevetti giapponese (a fine 2013) e americano (luglio 2016) dell’anticancerogeno Glivec (8,5% delle vendite nel terzo trimestre) il suo fatturato dovrebbe continuare a progredire da qui al 2017. Una prospettiva rassicurante, vista la situazione globale del settore. A breve termine i risultati accuseranno i problemi di produzione nei prodotti da banco negli Usa e gli inconvenienti registrati nei vaccini antinfluenzali (ritirati per precauzione dal mercato in Italia e Svizzera). Manteniamo, comunque, invariate le stime sull’utile per azione a 3,6 franchi svizzeri per il 2012 e 3,7 franchi svizzeri per il 2013.

condividi questo articolo