Analisi
Exor sottoscrive accordo con CNH per sostenerne la fusione con Fiat 5 anni fa - martedì 11 dicembre 2012
E il mercato scommette sulla conversione della azioni privilegiate e risparmio in ordinarie.
La fusione tra CNH e Fiat Industrial fa passi in avanti, grazie all’accordo, appena sottoscritto tra l’americana e la capogruppo Exor, in cui quest’ultima si impegna a votare in assemblea a favore dell’operazione di fusione.
Il destino di Fiat Industrial sembra, quindi, essere sempre più internazionale.
 
Exor, comunque, non perderà il controllo sulla società che si creerà in seguito alla fusione delle due, grazie a un particolare meccanismo di voto. Le voci su una prossima conversione delle azioni privilegiate e di risparmio Exor in ordinarie, sul modello delle operazioni già realizzate per Fiat e Fiat Industrial, si fanno sempre più insistenti, e il mercato comincia a scommetterci.
Si parla addirittura di un rapporto di conversione 1:1, che permetterebbe alla famiglia Agnelli, che per ora non conferma né smentisce, di mantenere il controllo sulla società. La recente collocazione di un prestito obbligazionario, riservato agli istituzionali, in Lussemburgo, emesso da Exor, che raccoglie risorse economiche per l’operazione, pare avvalorare questa tesi.

condividi questo articolo