Analisi
Acciona: aumento della produzione nel 2012 5 anni fa - lunedì 15 aprile 2013
La forte dipendenza dal mercato energetico spagnolo rende Acciona molto vulnerabile ai cambiamenti normativi.
Prezzo al momento dell’analisi (12/04/13): 46,97 EUR
Consiglio: Mantieni

La forte dipendenza dal mercato energetico spagnolo (70% della sua capacità installata) rende Acciona molto vulnerabile ai cambiamenti normativi di questo settore in Spagna. Ai prezzi attuali l’azione, seppur più rischiosa della media, resta correttamente valutata.

Nel 2012 gli utili di Acciona (Isin ES0125220311) sono scesi del 6%, ma il suo utile per azione è salito del 4% (a 3,30 euro) a causa delle azioni eliminate nel corso dell’anno. L’aumento della produzione (+14%) ha controbilanciato il calo dei prezzi (-1%). Dato che nel 2012 quasi il 70% dei suoi utili ante imposte è derivato dall’energia (soprattutto eolica), qualsiasi cambiamento delle norme energetiche rischia di avere un grosso impatto sul gruppo. Gli ultimi cambiamenti rischiano così di pesare sia sui suoi ricavi futuri (calo delle tariffe) sia sulla sua capacità di generare liquidità sufficienti per rimborsare i prestiti. Per ridurre il debito elevato (85 euro per azione) Acciona è disposta a vendere fino al 30% della divisione energia. Ma, sempre ammesso che trovi un acquirente, a diminuire non sarebbe solo il debito, ma anche l’utile.

condividi questo articolo