Analisi
CIR: utile netto il calo 5 anni fa - lunedì 6 maggio 2013
Cir ha archiviato il 1° trimestre con ricavi in crescita dell’1,3% e con un progresso del 12,4% dell’utile industriale.
Prezzo al momento dell'analisi (03/05/13): 0,89 EUR
Consiglio: Mantieni
L’azione Cir nella seconda parte del 2012 ha perso terreno rispetto a Piazza Affari. Nei mesi seguenti si è poi mossa in linea con quest’ultima. A nostro parere, nonostante il ritardo accumulato, ai prezzi attuali resta correttamente valutata.

Cir ha archiviato il 1° trimestre con ricavi in crescita dell’1,3% e con un progresso del 12,4% dell’utile industriale. La crescita di questi risultati è riconducibile al miglioramento dei conti di Sorgenia (settore energia, +9%) e di Kos (sanità, +4,3%). L’utile netto, ha, però, chiuso in calo del 60% a 0,008 euro per azione. Questo è dovuto alla riduzione del risultato de L’Espresso (editoria, il calo dell’utile è dell’80%) e, in misura minore, al calo dei risultati di Sogefi (componenti per auto, -22%). Per il 2013 ci attendiamo un risultato netto in pareggio, senza contare il possibile rimborso per il Lodo Mondadori. Qualora la sentenza definitiva dovesse arrivare entro la fine di quest’anno, invece, l’utile salirebbe a 0,34 euro per azione. Per il 2014, invece, ci attendiamo un utile di 0,1 euro per azione. Il titolo è correttamente valutato.

condividi questo articolo