Analisi
Zignago Vetro: cambia il consiglio 5 anni fa - venerdì 17 maggio 2013
Zignago Vetro ha chiuso il 1° trimestre con ricavi in calo del 3,1% e un utile netto ridimensionato del 31,2%.
Prezzo al momento dell'analisi (16/5/2013): 4,74 euro
Consiglio: mantieni
Zignago Vetro ha resistito bene alla crisi di Borsa, anche grazie a una politica di dividendi piuttosto generosa. Il 2013 è iniziato con risultati in calo e nei prossimi mesi continuerà a pesare il contesto macroeconomico debole. Non acquistare più il titolo.
Zignago Vetro ha chiuso il 1° trimestre con ricavi in calo del 3,1% e un utile netto ridimensionato del 31,2%. Alla base del calo delle vendite sta la debolezza del mercato italiano compensata solo in parte dalle esportazioni. Alla base di quello dell’utile stanno i forti incrementi dei costi energetici e alcuni problemi tecnici che la società sta risolvendo. La crisi peserà ancora sui conti del gruppo, ma i prossimi trimestri potrebbero non essere così negativi come il primo. Per questo abbiamo abbassato le attese di utile solo a 0,33 euro per azione per il 2013 e a 0,41 per il 2014. Non possiamo, però, ignorare il rischio che l’economia vada peggio del previsto. Inoltre, c’è da notare che nell’ultimo mese il titolo è rimasto immune dal boom di Borsa (segnale non positivo). Il consiglio sul titolo, ormai correttamente valutato, diventa mantieni.

condividi questo articolo