Analisi
Enel: senza sorprese il 3° trimestre 2013 4 anni fa - venerdì 8 novembre 2013
Enel ha sempre distribuito dividendi generosi: tenendone conto, l’andamento del titolo è stato in linea o lievemente migliore di quello della Borsa italiana. Dopo i conti trimestrali in linea con le attese confermiamo il consiglio.
Prezzo al momento dell’analisi (7/11/2013): 3,13 euro

Consiglio: acquista

Risultati in calo, ma senza sorprese: questi, in sintesi, i risultati del terzo trimestre di Enel. Il copione è lo stesso visto nei trimestri scorsi: i risultati positivi in Sud America e nelle energie rinnovabili compensano, in parte, la contrazione degli utili legati alle attività di generazione elettrica in Italia e Spagna. In totale i ricavi dei primi nove mesi sono in calo del 4,4%, mentre gli utili netti scendono di oltre l’11%. Confermiamo, però, la stima di un utile per azione, introiti straordinari esclusi, di 0,29 euro nel 2013 e di un dividendo a valere sui conti di quest’anno di 0,12 euro. La buona notizia è che la riduzione del debito procede più velocemente del previsto. Per il 2014, vista la crisi in Europa, limiamo le previsioni sull’utile per azione da 0,31 a 0,29 euro. Considerando, però, gli incassi dalle cessioni, confermiamo a 0,13 euro la stima sul dividendo.

condividi questo articolo