Analisi
Monte Paschi: ancora nella bufera 4 anni fa - mercoledì 4 dicembre 2013
Il titolo è ancora al centro della bufera in Borsa: la decisione di varare il maxi-aumento di capitale sta portando i “vecchi” azionisti a rivedere la propria posizione.
Prezzo al momento dell'analisi (04/12/2013 a metà seduta di Borsa): 0,17 euro
 
Consiglio: vendi
 
Il primo socio “storico” a smarcarsi è Unicoop Firenze, che nelle ultime settimane ha ridotto la propria partecipazione nel gruppo di Rocca Salimbeni dal 2,7% all’1,7%, ma i timori del mercato riguardano la possibilità che anche la Fondazione Mps venda la propria quota, ben più consistente (33,5%). La Fondazione ha smentito che le forti vendite di oggi vengano dalla sua quota, ma questo non toglie che i timori del mercato siano più che fondati. Nell’assemblea del 27 dicembre la Fondazione si troverebbe infatti davanti a due scenari entrambi negativi: votare a favore dell’aumento di capitale, vedendo diluire fortemente la propria quota e rischiando “l’esproprio” delle proprie azioni da parte delle banche creditrici, o votare contro, portando Monte Paschi di fatto alla nazionalizzazione. L’unico modo per uscire da questo dilemma è vendere prima dell’assemblea: non è detto che ci riesca, ma quel che è certo è che il titolo continuerà a soffrire di questa incertezza. E in ogni caso, che la Fondazione venda o no, la situazione di Monte Paschi resta comunque critica. Resta alla larga.

condividi questo articolo