Analisi
Atlantia: rialzi tariffari consistenti 4 anni fa - lunedì 13 gennaio 2014
Le prospettive di ripresa economica in Italia, per quanto molto modeste, e gli incrementi tariffari hanno permesso al titolo Atlantia di correre più di Piazza Affari in questo inizio 2014.
Prezzo al momento dell'analisi (10/01/13): 16,83 EUR
Consiglio: Vendi

A partire dal 1° gennaio, sulla principale rete autostradale italiana, gestita da Atlantia, sono scattati corposi aumenti tariffari. Il pedaggio è salito del 4,43% rispetto all’anno scorso. Il 1° gennaio del 2013 l’incremento, rispetto all’anno precedente, si era fermato a un +3,47%. Un bel balzo, quindi, che, assieme alle prospettive di ripresa dell’economia italiana, seppur modestissime, lascia ben sperare per gli utili di Atlantia. Già nel corso del 3° trimestre del 2013 si era registrato un miglioramento dei risultati, tanto da portarci a rivedere al rialzo le nostre stime sugli utili 2014 da 0,77 euro a 0,89 euro per azione. Non ritocchiamo, però, ulteriormente le stime. Le incognite su Alitalia – Atlantia gestisce anche Aeroporti di Roma, i cui risultati sono fortemente dipendenti dal futuro della compagnia – sono ancora troppe. Titolo caro.

condividi questo articolo