Analisi
Sainsbury: fatturato in aumento 4 anni fa - venerdì 10 gennaio 2014
Sainsbury è prudente per il futuro, ma, pur con la concorrenza di Aldi e Lidl, ha comunque annunciato le migliori vendite di fine anno della sua storia, smentendo i timori di uno stallo dell’attività che avevano bloccato l’ascesa del titolo un mese fa.
Prezzo al momento dell’analisi (9/1/2014): 351,40 pence
Consiglio: acquista
Nel 3° trimestre (l’anno fiscale terminerà il 31/3) il fatturato di Sainsbury (Isin GB00B019KW72) è salito del 2,5%: un dato superiore alle attese, determinato dall’ampliamento dei negozi esistenti e dall’apertura di nuovi. Nei piccoli negozi di quartiere il fatturato è cresciuto del 18% mentre i ricavi delle vendite online sono saliti del 10%. Ottimi risultati, in particolare, nelle vendite di prodotti non alimentari. Anche i margini di guadagno restano elevati, ma il gruppo teme un calo dei consumi nei prossimi mesi. Per il 4° trimestre stima ora risultati simili a quelli del 3° abbassando, quindi, la stima di crescita del fatturato (a parità di superfici di vendita) su tutto l’anno fiscale a poco meno dell’1%. Manteniamo le stime sull’utile per azione a 32,80 pence per il 2013/14, a 35,81 pence per il 2014/15 e a 38,14 pence per il 2015/16.

condividi questo articolo