Analisi
UBS: una buona crescita 4 anni fa - giovedì 6 febbraio 2014
Dopo la forte salita degli ultimi 18 mesi, UBS vale in Borsa 1,5 volte i fondi propri (1 volta per il settore); un premio, secondo noi, meritato.
Prezzo al momento dell'analisi (05/02/2014): 18,28 CHF
Stimiamo un utile per azione di 1,1 CHF per il 2013 (0,83 euro nel 2013) e 1,25 CHF per il 2014. Titolo correttamente valutato.
Consiglio: mantieni
Forte di una struttura finanziaria più solida, la svizzera UBS (Isin CH0024899483) ha portato il dividendo 2013 a 0,25 CHF (+67%), un livello pari al 30% degli utili. Contando di rifocalizzarsi sulle gestioni patrimoniali (che beneficiano di maggiore visibilità e risultati più regolari), intende ridistribuire agli azionisti il 50% degli utili nel 2015. Non è detto, però, che le gestioni patrimoniali diano i risultati attesi: se dovessero perdurare le turbolenze sui mercati emergenti, questo settore ne risentirebbe inevitabilmente, vista anche l’importanza di questi Paesi per il gruppo (il 13,3% dei nuovi capitali raccolti nel 4° trimestre proviene dall’Asia). Del resto, nel 1° trimestre 2014 UBS già ne soffre (pesano sul flusso di denaro da gestire): meno, però, rispetto ai suoi concorrenti, perché è diventata ormai meno dipendente dalla banca d’affari, l’attività che accusa più di tutte la volatilità dei mercati.

condividi questo articolo