Analisi
Deutsche Telekom: punta sugli Usa 4 anni fa - lunedì 10 marzo 2014
Nel maggio scorso il gruppo ha acquistato l’americana MetroPCS e il mercato ha premiato il titolo per questa operazione. Ora il gruppo vuole continuare a fare importanti investimenti negli Usa: è una strategia rischiosa che non andrà a vantaggio degli azionisti.
Prezzo al momento dell'analisi (07/03/14): 11,57 EUR
Consiglio: Vendi


Una pesante svalutazione messa a bilancio nel 4° trimestre 2013 ha portato Deutsche Telekom (Isin DE0005557508) a chiudere il bilancio annuale con un utile di soli 0,21 euro per azione nel 2013. Secondo il gruppo il risultato industriale, in calo del 3%, dovrebbe stabilizzarsi e tornare a crescere nel 2015 – indicazioni simili a quelle di altri operatori telefonici europei. Deutsche Telekom ambisce ancora, però, a diventare il n° 1 in Europa e a rafforzarsi negli Usa (1/3 del fatturato dopo l’acquisizione di MetroPCS). È una strategia audace per un gruppo con un debito elevato, anche perché gli investimenti saranno più corposi di quanto previsto inizialmente. La conseguenza è che i dividendi rischiano di restare sotto la media del settore. Riduciamo le stime sull’utile per azione a 0,56 euro nel 2014 e 0,62 euro nel 2015.

condividi questo articolo