Analisi
A2A: rivoluzione al vertice 4 anni fa - lunedì 26 maggio 2014
Nelle ultime settimane il mercato ha punito il titolo A2A che si è riportato sui valori di inizio 2014. Il bilancio del settore europeo delle utility per il 2014 è, invece, positivo.
Prezzo al momento dell'analisi (23/05/14): 0,83 EUR
Consiglio: Mantieni

Nel primo trimestre 2014 i ricavi di A2A sono scesi di quasi il 9% rispetto al 1° trimestre del 2013. È un risultato peggiore rispetto alle nostre attese. I minori accantonamenti permettono, però, al gruppo di chiudere con un utile in crescita del 5%, su valori sostanzialmente allineati alle nostre attese. Confermiamo le stime di un utile per azione di 0,06 euro per il 2014 e di 0,07 euro per il 2015. Si va verso uno snellimento della struttura societaria, che dovrebbe portare a un risparmio di costi nel lungo periodo – nel breve ci saranno, però, verosimilmente corpose buonuscite da pagare ai manager spodestati. Inoltre sembra arenarsi la vendita di un pacchetto di quote da parte dei Comuni azionisti – il prezzo di Borsa è sotto il minimo che avevano fissato per la vendita. Infine, non crediamo siano possibili, a breve, fusioni con altre utility.

condividi questo articolo