Analisi
Philips: ancora in crisi 4 anni fa - mercoledì 23 luglio 2014
Risultati trimestrali ancora deludenti per Philips, che non riesce a rilanciarsi. Nonostante il calo registrato in Borsa da gennaio, l’azione non è comunque interessante.

Prezzo al momento dell'analisi (22/07/2014): 23,48 euro

Consiglio: vendi

Le ambizioni di Pihilips (Isin NL0000009538) in tema di crescita non sono state raggiunte. Il gruppo ancora non riesce a invertire la tendenza al ribasso del fatturato, e neanche a limitarne l’impatto sui margini visto che i tagli ai costi sono insufficienti. La divisione sanità, la sua attività principale, è la più penalizzata, con una sensibile diminuzione degli ordinativi in Europa e negli Usa.
 
I margini restano sotto pressione, anche perché i costi della ristrutturazione pesano parecchio. Nel frattempo, l’indebitamento peggiora e non ci aspettiamo schiarite per quest’anno.
 
Lasciamo invariate le nostre stime sull’utile per azione a 0,65 euro per il 2014 e 0,88 euro nel 2015, a fronte di un 2013 chiuso con utili di 1,28 euro per azione.
 

condividi questo articolo