Analisi
Exxon Mobil: produzione in calo 3 anni fa - lunedì 20 ottobre 2014
Dal 2011 il gruppo deve fare i conti col calo della produzione di idrocarburi. Ora la discesa del greggio sta pesando sul titolo, ma l’ampia liquidità in cassa consente a Exxon di continuare a essere generosa con gli azionisti.
Prezzo al momento dell'analisi (17/10/14): 91,21 USD
Consiglio: Mantieni


Nel 3° trimestre la produzione di idrocarburi di Exxon Mobil (Isin US30231G1022) è scesa ai minimi degli ultimi 5 anni. Il calo è in parte dovuto alla fine dello sfruttamento di una concessione durata più di 17 anni e riflette soprattutto la tendenza al ribasso degli ultimi anni. Il tasso di rinnovo delle riserve di idrocarburi supera appena il 100%: per questo, la produzione dovrebbe restare al più stabile nel corso dei prossimi trimestri. Salvo importanti scoperte, il fatturato del gruppo dovrebbe, quindi, continuare a dipendere soprattutto dai prezzi di petrolio e gas, al momento orientati al ribasso. I soldi in cassa dovrebbero, però, continuare a crescere: il gruppo conta, infatti, di limitare gli investimenti a 40 miliardi di dollari nel 2014 e a 37 miliardi dal 2015 al 2017. Il dividendo (3% il rendimento attuale lordo) non sembra a rischio.

condividi questo articolo