Analisi
D'Amico: trimestre in utile 3 anni fa - lunedì 24 novembre 2014
Il titolo D’Amico ha vissuto un pessimo 2014, nonostante la società sia riuscita a chiudere in utile gli ultimi due trimestri. L’azione è scivolata su valori non distanti dai minimi degli ultimi anni, accumulando svantaggio nei confronti di Piazza Affari.
Prezzo al momento dell'analisi (21/11/14): 0,41 EUR
Consiglio: Mantieni


Continua il miglioramento dei ricavi di D’Amico. Nel corso del terzo trimestre il fatturato è salito di oltre il 13% rispetto allo stesso periodo del 2013. È un risultato migliore delle attese. Meno brillanti, invece, i risultati a livello di controllo dei costi: il rapporto tra utile industriale e ricavi si è attestato all’11,5%, in miglioramento rispetto al 3° trimestre del 2013, ma sotto le nostre attese (13%). Stiamo parlando, comunque, in valori assoluti, di dati ancora piccoli: contando la quota parte dei costi pluriennali, il risultato industriale va in rosso. L’ultima riga di bilancio mostra un utile, ma solo grazie a proventi di carattere finanziario. Abbiamo deciso di confermare la stima di un perdita di 0,02 euro per azione nel 2014 e di un utile – complice anche l’arrivo di nuove navi – di 0,01 euro per azione nel 2015. Il titolo è correttamente valutato.

condividi questo articolo