Analisi
Che ne sarà del titolo Sainsbury? 3 anni fa - venerdì 9 gennaio 2015
Dopo che nel 2014 ha perso circa il 30% e anche se la guerra dei prezzi pesa sulla sua redditività e sui suoi profitti, Sainsbury è ben armata per affrontare il nuovo contesto di mercato. Il titolo ha chiuso il 2014 in calo, ma secondo noi è stato penalizzato dal mercato perché offre buoni dividendi.

Prezzo al momento dell'analisi (8/1/2015): 252,40 pence

Consiglio: acquista

Sainsbury (Isin GB00B019KW72) ha chiuso il 3° trimestre (l’anno fiscale termina a marzo) con un calo delle vendite dell’1,7% nei negozi esistenti. Il calo si è, però, attenuato rispetto al 2° trimestre, quando la discesa delle vendite nei negozi esistenti era stata del 2,8%. Oltre a 25 piccoli negozi di quartiere, ha aperto 4 supermercati, un’attività che ha successo (+16% nel 3° trimestre). Bene anche l’abbigliamento (+10%) e le vendite di alimentari di alta gamma con proprio marchio (+5%). A causa della concorrenza dei discount (Aldi e Lidl), Sainsbury ha dovuto, però, abbassare i prezzi di oltre 1.000 prodotti da novembre e si aspetta che anche il 4° trimestre non sia facile (-2,1% i ricavi attesi nei negozi esistenti). Stimiamo un utile per azione di 25,92 pence (elementi straordinari esclusi) per il 2014/15 e di 21,66 pence per il 2015/16.

condividi questo articolo