Analisi
Stefanel: sempre più estero 3 anni fa - lunedì 19 gennaio 2015
Stefanel sta destinando tutte le sue risorse allo sviluppo, nel tentativo di alzare il livello di gamma dei suoi prodotti e di puntare sul più lucroso mercato del lusso. La marcia da compiere resta, tuttavia, ancora molto lunga.
Prezzo al momento dell'analisi (16/01/15): 0,29 EUR
Consiglio: vendi

Siamo in stagione di saldi e Stefanel continua col suo lento riposizionamento sui mercati, focalizzandosi più all’estero e cercando di migliorare la percezione dei suoi marchi. In questo contesto va letta la recente cessione di un contratto a Düsseldorf i cui incassi sono stati destinati agli investimenti. Il lento miglioramento dei conti nei primi 9 mesi del 2014 indica che questo processo, alla lunga, potrebbe portare frutti. In particolare l’utile industriale (prima di spesare la quota parte dei costi pluriennali) era tornato in area di pareggio. Un grande risultato se si pensa che è un dato chiave nelle prospettive di una società. Questo ci induce a essere generosi nelle stime e a ipotizzare che il 2015 possa essere il primo anno in sostanziale pareggio, con un utile per azione 2016 a 0,05 euro. D’altro canto non c’è, però, da illudersi: il titolo resta caro.

condividi questo articolo