Analisi
Sacyr: torna in utile 3 anni fa - lunedì 30 marzo 2015
Sacyr è riuscita a tornare in utile dopo tre anni di perdite, ma sulla riduzione del debito c’è ancora tanta strada da fare. L'andamento del titolo è molto dipendente da quello della compagnia petrolifera iberica Repsol.
Prezzo al momento dell'analisi (27/03/15): 3,99 EUR
Consiglio: Vendi


Sacyr (Isin ES0182870214) è tornata a generare utili (0,065 euro per azione) nel 2014. Nonostante gli sforzi fatti (aumento di capitale, emissione di obbligazioni, ven­dita di attività, taglio del dividendo…) è riuscita, però, a ridurre solo di 0,6 euro per azione il debito, che resta elevato (12,6 euro per azione a fine 2014). La componente principale resta il prestito contratto per acquisire l’8,9% di Repsol: un macigno che continua a condizionare l’attività del gruppo – proprio per cercare di incassare denaro fresco continuerà la vendita di attività e quoterà in Borsa Testa. Nel frattempo, la stagnazione dell’attività in Spagna obbliga Sacyr a ricercare nuovi mercati: le vendite all’estero (+35% nel 2014) rappresentano già il 49% del totale. Sacyr è assente dagli Usa, ma è un mercato dove secondo noi ci sono già troppi concorrenti. Titolo caro.

condividi questo articolo