Analisi
Banco Popolare: raffica di giudizi dalle agenzie di rating 3 anni fa - lunedì 8 giugno 2015
Con il rialzo registrato da inizio 2015, Banco Popolare si è riportato sui livelli di un anno fa, ma i prezzi di inizio 2010 restano lontanissimi. Il settore bancario europeo ha invece recuperato pressoché completamente la perdita registrata nel 2011.
Prezzo al momento dell'analisi (05/06/15): 14,83 EUR
Consiglio: Vendi


Raffica di aggiornamenti per Banco Popolare da parte delle agenzie di rating. Moody ha confermato il giudizio a Ba3, livello certo non lusinghiero (quattro “gradini” più in basso rispetto all’Italia). Fitch ha abbassato il suo giudizio da BBB a BB (anche qui, quattro passi indietro rispetto all’Italia). DBRS, infine, ha confermato il suo BBB, ma l’ha messo “sotto osservazione” per possibili tagli. Nel complesso, quindi, le agenzie non si sono fatte impressionare più di tanto dal ritorno all’utile del gruppo, che nel 1° trimestre 2015 ha messo a segno profitti per 0,58 euro per azione (era in rosso per 0,05 euro per azione nel 1° trimestre 2014 e ha chiuso il 2014 con perdite di 5,37 euro per azione). Anche noi temiamo che da qui a fine anno siano necessarie nuove pulizie di bilancio: stimiamo utili per azione 2015 di “soli” 0,20 euro (0,24 nel 2016).

condividi questo articolo